Filtra per categoria:

08-11-2017 - SCLEROSI MULTIPLA: LA MOSTRA “IO NON SCLERO” ARRIVA A PADOVA DALL’8 AL 15 NOVEMBRE IMMAGINI E PAROLE PER RACCONTARE IL VERO VOLTO DELLA SM IN ITALIA.

Padova, 8 novembre 2017Inaugurata oggi al Centro Sclerosi Multipla dell’Azienda Ospedaliera di Padova la mostra “IO NON SCLERO alla presenza di pazienti, familiari, medici e operatori sanitari, riuniti in un momento di condivisione e dibattito con al centro le storie di chi affronta ogni giorno la malattia, con coraggio e sguardo rivolto al futuro. L’iniziativa fa parte della campagna di informazione IO NON SCLERO, sviluppata da Biogen e dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) in collaborazione con l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) e con il patrocinio della Società Italiana di Neurologia (SIN). L’Atrio del Monoblocco (Via Giustiniani 2)  ospiterà fino al 15 novembre un’esposizione di dodici tavole artistiche dedicate alle tante storie inviate nei mesi scorsi dai pazienti e pubblicate sul sito www.iononsclero.it.

Abbiamo aderito con grande piacere a questa iniziativa, che si pone l’importante obiettivo di fare conoscere la sclerosi multipla e favorire il dialogo e la condivisione tra tutti coloro che affrontano ogni giorno questa difficile malattia. – commenta il Prof. Maurizio Corbetta, Direttore della Clinica Neurologica dell'Azienda Ospedaliera di Padova – Ritengo che progetti di questo tipo, cioè che definiamo di ‘comunità’', siano una delle missioni fondamentali della Clinica insieme alla diagnosi e cura, didattica e formazione, e avanzamento delle conoscenze.  Il team della sclerosi multipla in Clinica guidato dal Professore Paolo Gallo è un esempio di come si debbano affrontare oggi in modo fortemente multi-disciplinare malattie complesse neurologiche. Siamo felici di condividere questa iniziativa che ci permette di condividere con i nostri pazienti e loro famiglie un momento di riflessione sulla sclerosi multipla, una malattia che ha un percorso di diagnosi e di trattamento che spesso è lungo e complicato. La conoscenza che oggi abbiamo ci permette di mettere a punto strategie terapeutiche sempre più mirate in base alle caratteristiche del singolo paziente e orientate a contrastare le conseguenze invalidanti della malattia. I racconti protagonisti della mostra mettono al centro il vissuto e le esperienze dei pazienti e dimostrano che oggi è sempre più possibile convivere con la sclerosi multipla e continuare a realizzare progetti familiari e professionali”.

La sclerosi multipla colpisce circa 114 mila italiani, con oltre 3400 nuove diagnosi stimate ogni anno. I sintomi della malattia riguardano il sistema motorio e cognitivo, con un decorso cronico e un andamento progressivamente invalidante, che incide in modo rilevante sulla qualità di vita. “Fino a qualche anno fa le terapie per il trattamento della sclerosi multipla erano poche e spesso l’evoluzione della malattia portava i pazienti a dover riccorrere a una sedia a rotelle, con un impatto fortemente invalidante. -  spiega la dott.ssa Paola Perini del Centro Sclerosi Multipla dell’Azienda Ospedaliera di Padova - Oggi abbiamo molte più armi terapeutiche a disposizione e siamo in grado di contrastare l’evoluzione della malattia. Purtroppo non esiste ancora una cura, ma i passi avanti sono stati notevoli. IO NON SCLERO mette in luce in modo chiaro la realtà attuale della sclerosi multipla, fatta di persone che affrontano la malattia con forza e coraggio, mantenendo spesso una buona qualità di vita”.

Un obiettivo, quello di fare luce sul vero volto della SM in Italia, che la campagna di informazione porta avanti dal 2014, con una serie di iniziative online e offline che hanno visto al centro i contributi diretti dei pazienti e dei loro familiari, con una numerosa community online. “La mostra IO NON SCLERO è un’opportunità speciale per celebrare le tante storie inviate dai pazienti sul sito della campagna nei mesi scorsi. Testimonianze che fanno luce sulla realtà di chi affronta ogni giorno le difficoltà poste dalla sclerosi multipla con forza, coraggio e voglia di non mollare mai. – commenta Francesca Merzagora, presidente di OndaSiamo felici di compiere questo viaggio, che ci porta a incontrare pazienti, familiari e operatori sanitari in diverse città italiane. Le loro storie meritano di essere raccontate e condivise e ci auguriamo che IO NON SCLERO possa contribuire a questo importante obiettivo”.

I racconti e le testimonianze dirette dei pazienti sono stati protagonisti anche oggi a Padova in occasione dell’evento di inaugurazione della mostra. “È importante continuare a creare occasioni per parlare di sclerosi multipla e per far conoscere le storie di vita di coloro che ne vengono colpiti. – dichiara Angela Martino, presidente di AISM Testimonianze fatte di coraggio e di forza che arricchiscono chi le legge e che sono di ispirazione per continuare a lottare per un mondo libero dalla SM. Guardiamo con fiducia a questo viaggio che IO NON SCLERO sta compiendo in Italia, perché oltre a far conoscere le storie vere di chi affronta la malattia, offre momenti di condivisione e dibattito a tutti coloro che si impegnano nella lotta contro la sclerosi multipla”.

IO NON SCLERO continua a stupirci e ci rende sempre più orgogliosi di essere parte di un progetto capace di riscuotere così grande entusiasmo, come dimostrato dalle numerose storie inviate dai pazienti nel corso di questi mesi. – afferma Giuseppe Banfi, amministratore delegato di Biogen ItaliaEssere un’azienda leader nella ricerca e nel trattamento della sclerosi multipla ci spinge a impegnarci sempre più per rispondere ai bisogni di chi convive con questa malattia, compreso quello di stimolare incontri utili alla condivisione delle proprie esperienze. Siamo certi che la mostra sarà l’occasione per tanti importanti momenti di confronto e di scambio, da cui potranno emergere esperienze, bisogni e priorità per contrastare questa condizione”.

 

Per informazioni:

Biogen Italia

Ilaria Prato – ilaria.prato@biogen.com

Onda

Ilaria Piana – i.piana@ondaosservatorio.it

Edelman Italia

Alice Beretta – alice.beretta@edelman.com

335 8386147

Elena Mauro – elena.mauro@edelman.com

337 1076469

Altri comunicati stampa